Calcio

Serie B: Bari sconfitto con onore, 2-1 a Livorno

Orazio Rotunno
" In emergenza e sotto di due gol i galletti mostrano grande orgoglio "
scrivi un commento 97

Partenza-choc per il Bari che dopo appena 5 minuti di gioco deve fronteggiare un rigore per gli uomini di casa: Paulinho entra in area di rigore, punta Clayton che sbaglia il tempo dell'intervento e stende l'attaccante brasiliano. Ammonizione per l'ingenuo centrale di Torrente: dal dischetto Dionisi non
sbaglia ed è subito 1-0.

Ma è il Bari a fare la partita, e come a Padova la reazione allo svantaggio è
veemente: fanno buon gioco Galano e Bellomo sulle fascie, Livorno che fatica a
mantenere il vantaggio.
Poco prima della mezzora Bari vicinissimo al pari: grande azione di Nicola
Bellomo che dalla fascia sinistra si accentra verso l'area di rigore, gran
destro a giro che però si spegne di poco alto sopra la traversa. Squadre al
riposo, poche azioni da gol ma il Bari c'è.

Secondo tempo che ricomincia sulla falsa riga del primo: Bari all'attacco e
pericoloso subito con Galano, sinistro che impegna seriamente Fiorillo deviando
in angolo.
Ma dopo appena due minuti gli uomini di Torrente rischiano di rimanere in
diceci: contropiede del Livorno con Dionisi, l'attaccante è lanciato a rete ma
viene trattenuto da galano: solo ammonizione per lui, generoso l'arbitro in
questo caso.

Al 57' arriva il raddoppio del Livorno: grande azione sulla sinistra di
Paulinho, cross in mezzo che pesca Schiattarella tutto solo e mette in rete una
palla d'oro. 2-0 ed ora si fa dura per un Bari già in grande emergenza.

Entrano Grandolfo e Fedato per Rivaldo e Defendi, e dopo aver rischiato su una
azione solitaria di Paulinho il Bari si rende pericoloso e trova al 71' la rete
che accorcia le distanze: debole respinta di Fiorillo su conclusione di Galanos
e come un rapace si avventa Filkor che deposita in rete, è 2-1 ed il Bari ci
crede.

Le speranze pugliese dopo 5 minuti vengono alimentate dall'espulsione del neo
entrato Fedato che viene giustamente cacciato per un'entrataccia a metà campo.
Bari in superiorità numerica e forcing finale degli uomini di Torrente.

Mancano 3 minuti, arrembaggio finale: il Bari è tutto in avanti, Galano fra i
migliori è pericolosissimo con una conclusione che questa volta trova Fiorillo
in versione "Superman" e devia in angolo, galletti vicinissimi al clamoroso
pari.

Finisce qui, Livorno che vola in classifica ma un Bari mai domo ed in grande
emergenza esce a testa alta dall'Armando Picchi.

Ecco le formazioni ufficiali del match:

Livorno (4-3-3): Fiorillo; Salviato, Bernardini, Emerson, Gemiti; Belingheri,
Gentsoglou, Luci; Schiattarella, Paulinho, Dionisi. A disposizione:
Ricciarelli, Meola, Remedi, Dell’Agnello, Prutsch, Piccolo, Bigazzi.
Allenatore: Nicola

Bari (3-4-1-2): Lamanna; Polenta, Dos Santos, Ceppitelli; Defendi, Rivaldo,
Filkor, Ristovski; Bellomo, Galano; Iunco. A disposizone: Pena, Sabelli,
Borghese, Grandolfo, Fedato, Aprile, Altobello. Allenatore: Torrente

sabato 3 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti