Attualità

Terlizzi aderisce alla Città Metropolitana

Laura Bienna
Il Sindaco Gemmato: "Nessun compromesso sulla nostra autonomia locale, sulle nostre caratterizzazioni tipiche, su quei servizi che devono essere erogati da un Ente Locale vicino ai cittadini"
scrivi un commento 225

I contorni della nostra Provincia,  ma non solo la nostra,  stanno per essere completamente rivisti dal decreto Legge 95 del 2012, convertito con modificazioni, con la Legge 135/2012. I Comuni che gravitano attorno all'area di quella che sarà la Città Metropolitana hanno ancora poco tempo per formalizzare la propria adesione, posto che il silenzio degli Enti Locali alla scadenza dei termini istituzionali, equivarrebbe, di fatto, a un "sì" ad entrare a far parte della "City". 

E Terlizzi, ieri, con una delibera approvata all'unanimità in Consiglio Comunale, ha optato per la Città Metropolitana, non senza prevedere delle "condizioni" all'atto di adesione. 

"Sono fatti salvi i principi base dell’autonomia locale, come la gestione delle scuole superiori, delle attività culturali e turistiche, dei servizi sociali e si mira a tutelare tutti gli organi comunali attualmente presenti (Sindaco, Giunta, Consiglio Comunale)", si legge nell'atto adottato ieri e il Sindaco Ninni Gemmato ha aggiunto : " Non scenderemo mai a compromessi per quel che riguarda le caratteristiche e le peculiarità più tipiche del nostro territorio che lo rendono rinomato anche fuori dai confini regionali. In ogni caso, non sembrano queste le intenzioni della norma, a leggere, soprattutto, gli articolo 17, 18 e 19". 

Inoltre, due i punti fondamentali della deliberazione: l'esclusione "tassativa" di qualsiasi forma di adesione alla Provincia di Foggia e la necessaria consultazione referendaria, qualora si dovesse venire a costituire una nuova Provincia nell'area Nord Barese. Una possibilità, questa, prevista dal dettato costituzionale, all'articolo 133, che non sembra neanche così remota, a sentire le dichiarazioni del Sindaco di Molfetta che ha "giurato" di non entrare a far parte della Metropolitana, così come il  Comune di Bitonto. 

Prima di giungere a tale decisione, ad ogni modo, l'Amministrazione Gemmato, aveva indetto un Consiglio Comunale monotematico alla presenza dell'Assessore Regionale agli Enti Locali Marida Dentamaro che, in maniera cristallina, aveva esposto le alternative per la Cittadina a nord di Bari: o con la Città Metropolitana o con la BAT, posto che, e  su questo l'Assessore non ha lasciato dubbi, anche la BAT sarà presto smantellata (il dettato normativo sarebbe molto chiaro, sul punto) con la conseguente annessione alla Provincia di Foggia, nei prossimi anni. Eccezion fatta, appunto, per quel "tertium" che, a differenza di quanto predicavano i latini, in questo caso è, invece, "datur": la composizione di una nuova Provincia, purchè nello stretto rispetto di quei vincoli, che guardano alla superficie e alla densità , stabiliti.

I cittadini stessi,poi, sono stati chiamati a dire a loro in un'assemblea cittadina pubblica e il Sindaco Gemmato ha fatto da "ponte" con i Sindaci dei paesi vicini, che nutrono gli stessi dubbi e e le stesse perplessità sulla scelta da compiersi. 

Infine, ieri, la decisione che rappresenterebbe "il posizionamento dell’ente locale più adatto a tutelare gli interessi della Comunità". 

"Due sono gli aspetti che dobbiamo tenere in considerazione in questa delicata questione: da una lato la consapevolezza di trovarci di fronte a uno snodo cruciale della vita del paese, dall’altro la necessità di salvaguardia delle autonomie locali e l’imprescindibilità di continuare a essere determinanti per il nostro territorio. Quest’ultima esigenza da considerarsi non come una presa di posizione, ma come un naturale bisogno: certo è, infatti, che a nessuno di noi piacerebbe l’idea che ad occuparsi di aspetti importanti della vita cittadina non siano una Assise consiliare o degli organi di governo locale, ma siano organi di altro livello. Un Ente locale, insomma, deve poter adottare atti che hanno incidenza immediata sul territorio cittadino", le parole del Primo Cittadino, a validare la decisione. 

 

 

 

venerdì 19 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti