Basket

Liomatic Group Cus Bari, i baresi si stropicciano gli occhi: Eagles Bologna ko

Mirko Cafaro
La squadra biancorossa batte bologna per 70 a 67
scrivi un commento 17

Si può scrivere un pezzettino di storia sportiva della città con una partita? La risposta è si. E dopo la vittoria conquistata dalla Liomatic Group Cus Bari contro l'Eagles (già Fortitudo) Bologna (70-67), non potrebbe essere diversamente. Al cospetto di un pubblico delle grandi occasioni (presente anche una rappresentanza di supporter felsinei arrivati in pullman), i cussini vanno sotto nei primi due quarti (15-25 e 27-37), sembrano accusare oltremodo gli impegni ravvicinati e la perdurante assenza di Marco Cardillo (in panchina solo per onore di firma), ma poi trovano l'energia per riaprire il match e centrare la terza vittoria stagionale. La cronaca.

Coach Putignano sceglie uno starting five con doppio play subito in campo, nell'ordine: Bonfiglio, Laquintana, Ruggiero, Bonessio e Bisconti; il collega Padovano risponde con Piazza in cabina di regia, Circosta e Pederzini sugli esterni, Potì e Raminelli vicino a canestro. L'avvio è tutto di marca ospite. Bologna trova subito il 6-0 con Piazza, Circosta e Raminelli; Ruggiero prova a interrompere l'inerzia, ma Pederzini e ancora Raminelli costringono la panchina di Bari a chiamare time out dopo 3' (2-10). Al rientro Laquintana, Bonfiglio e Ruggiero provano a trovare confidenza con il canestro, ma gli esterni bolognesi e Potì dalla lunga distanza fissano l'8-19 del 7', che diventa 10-23 a un minuto dalla fine in virtù del 2/2 dalla lunetta ancora di Potì. Nell'ultimo giro di lancette, Laquintana e Barozzi regalano un sussulto con cinque punti in fila, ma nuovamente Pederzini sigilla il primo quarto sul +10 Bologna (15-25).

Al rientro, dopo un botta e risposta Chinellato-Bisconti, Bonfiglio, Didonna e Ruggiero infilano un break di 8-2 (25-29), ma i felsinei rispondono subito per le rime con un 10-2 firmato Piazza, Circosta e Pederzini. Solo il canestro di Bonessio, in chiusura di frazione, permette di mantenere il -10 (29-39) anche al secondo intervallo. Esaurita la pausa lunga, i cussini sono chiamati alla riscossa e ci provano subito con Laquintana, ma Potì risponde dalla lunghissima distanza. Tocca ai senatori baresi far sentire il loro peso specifico. Bonessio, Ruggiero e Bisconti infilano un 7-0, Pederzini prova a rintuzzare gli assalti baresi ma Bonfiglio e ancora Bonessio riducono a due le lunghezze di distanza (42-44) al 25'. La partita si riapre improvvisamente.

Raminelli prova a tenere in quota i suoi ma, trascinati da uno splendido pubblico, i padroni di casa trovano il primo sorpasso al 27' grazie alla tripla di Laquintana e al canestro di Bisconti (47-46). Bologna non molla e con Potì ribalta la situazione (47-49). Bisconti impatta e la tripla di Ruggiero in chiusura di tempo regala il 52-50 del 30'. L'ultima frazione si apre in fotocopia: Ruggiero buca la retrina ancora da tre e Bologna segna solo ai liberi (4/6) con Perderzini, Raminelli e Piazza. Al 35' il punteggio è piantato sul 55-54. Il gioco comincia a latitare, la tensione si taglia a fette. Tocca a un ritrovato Barozzi (5 punti, 11 rimbalzi e 10 di valutazione) riallungare a +4, ma Circosta mantiene le squadre a un solo possesso di distacco. Non ha fatto, però, i conti con un super-Ruggiero (25 con il 50% dal campo) che, con due triple, regala il massimo vantaggio ai biancorossi (64-56) al 37'.

Bologna sente odore di beffa e con Piazza e Raminelli prova a ricucire, ma Bisconti, Bonfiglio e Bonessio replicano colpo su colpo sino al 70-67 finale.

lunedì 15 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti