Cultura

Santa Scolastica, stamattina il sopralluogo al cantiere archeologico

La Redazione
Bari si prepara ad accogliere la sua storia che affonda le radici nell'antic
scrivi un commento 8

I lavori al cantiere del Museo Archeologico di Santa Scolastica di Bari e dello Scavo Archeologico di San Pietro, affidati dalla Provincia di Bari alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia ed avviati alla fine del 2011, sono alle battute finali.

Il sopralluogo sullo stato d‘avanzamento delle attività per la fruizione delle due aree di interesse storico ed archeologico è stato effettuato, questa mattina, alla presenza del Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, dell’Assessore alla Cultura, Nuccio Altieri, dell’Assessore alla Qualità del territorio, ai Beni Culturali, Urbanistica, Musei della Regione Puglia, Angela Barbanente e del Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, Gregorio Angelini.

Per il Presidente Schittulli, l’imminente apertura dei due siti è: “Un grande risultato che conferma, ancora una volta, la Provincia di Bari tra le più virtuose d’Italia. Un modello di buona amministrazione che, con efficienza, ha saputo mettere a frutto il suo impegno culturale senza spreco di denaro pubblico. A beneficio della città, questo imponente recupero di storia che affonda dall'XI secolo in avanti, porterà sicuri vantaggi anche per il comparto produttivo del nostro territorio”.

I termini di consegna sono stati illustrati, invece, dall’Assessore alla Cultura, Nuccio Altieri.

"Entro dicembre – ha annunciato Altieri – apriremo ai visitatori la vasta area del Parco archeologico di San Pietro. E’ un nostro desiderio restituire, il più presto possibile, i tesori della nostra città ai baresi ed ai tanti turisti che si affacciano in città arrivando dal porto. Anche i lavori del cantiere del complesso conventuale di Santa Scolastica procedono a ritmi serrati. Entro la prima parte del 2013, apriremo ai visitatori il primo livello del museo con un capacità espositiva di tremila metri quadrati nei quali allestiremo mostre con i reperti custoditi da troppo tempo nei depositi".

Nell’area dell’ex monastero di Santa Scolastica è in corso la realizzazione del percorso “art-way” che, snodandosi dal nuovo accesso prospiciente l’area portuale sino all’accesso su via Venezia, attraverserà una serie  di ambienti al pianterreno a partire dall’imponente bastione, ora restituito alla sua originaria e suggestiva spazialità interna.
E’, inoltre, in corso di definizione  l’accordo di valorizzazione tra Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Provincia di Bari e Regione Puglia per la realizzazione di un percorso espositivo del museo che interesserà, oltre il pianterreno, anche gli ambienti del I e II piano.

venerdì 12 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti