Basket

Liomatic Group Cus Bari, bis a Perugia: vittoria nel derby Liomatic (58-65)

Mirko Cafaro
La squadra biancorossa si aggiudica il derby
scrivi un commento 2

E' il Bari ad aggiudicarsi la riedizione del derby Liomatic. A Perugia, la Liomatic Group Cus Bari infila la seconda vittoria in altrettante gare stagionali, in virtù del 58-65 inflitto ai cugini umbri. Prestazione tutto cuore e determinazione per i cussini alle prese con problemi di formazione (su tutti l'assenza di Cardillo, in panchina solo per dovere di firma), che costringono la panchina barese a far gli straordinari con Laquintana e Didonna bravi a conquistarsi un minutaggio di 30 e 20 minuti. La cronaca.
Coach Putignano, per l'occasione, comincia il match affidandosi a un quintetto composto da Bonfiglio, Ruggiero, Didonna, Bonessio e Bisconti; il collega Fabrizi risponde con Chiatti, Bonamente, Poltroneri, Cutolo e Chiarello.

L'avvio è di marca perugina con Chiatti e Bonamente che spingono i padroni di casa sino all'8-2 del 3'. E' Bisconti a tenere in quota i biancorossi con sei punti di fila, ma al 7' il punteggio è di 11-6 in virtù dei canestri di Poltroneri. Nel finale di quarto, Bonfiglio e Laquintana infilano cinque punti per il Cus, ma Perugia riesce ugualmente a chiudere in vantaggio il primo quarto sul 14-11. Esaurito l'intervallo corto, l'inerzia cambia improvvisamente e il rientro barese è imperioso. In 5' la squadra di coach Putignano manda a canestro quattro componenti del quintetto per un break di 14-0 (4 punti Laquintana, 6 Ruggiero, 2 Bisconti e Bonessio) che produce il 14-25 di metà tempo. Chiatti interrompe l'emorragia perugina e con il supporto di Chiarello e Bonamente accorcia le distanze sino al -7 (23-30) del 17', ma Laquintana comincia un personale show che, con sette punti consecutivi, permette ai baresi di chiudere il quarto a distanza di sicurezza sul 31-37.

La terza frazione si apre all'insegna dell'equilibrio, ma Bonamente e Chiarello riducono le distanze sino al -2 (37-39) del 25'. Bisconti prova a far reagire i suoi, ma Rath da tre e Poltroneri siglano il controsorpasso degli umbri (42-41). Bari non trema e cala subito il contro-break di 7-0 con Ruggiero, Bonessio e Bonfiglio, ai quali, in chisura di quarto, replica Ramenghi per il 44-48 del 30'. L'ultimo parziale è uno stillicidio di emozioni. Canestri cuciti per due minuti, poi Chiarello, Bonamente e Chiatti calano un 7-0 che porta Perugia in vantaggio di 3 (51-48) al 35'. I cussini rischiano la beffa, ma ci pensa Ruggiero a scacciare i fantasmi con una tripla, a cui segue il nuovo sorpasso firmato Bonfiglio (51-53). Cutolo pareggia, ma i biancorossi ospiti vedono l'obiettivo vicino con un Laquintana in gran spolvero (16 punti per lui e 10 falli subiti) e un Bisconti sempre protagonista nell'area colorata (13 e 7 rimbalzi). Al 39' è 56-61 Cus: distanza di sicurezza che i baresi blindano con Ruggiero (13) e Bonfiglio (16) sino al 58-65 conclusivo. 

giovedì 11 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti