Cronaca

B&B per sesso a pagamento in pieno centro cittadino

la Redazione
Denunciato l'albergatore per favoreggiamento della prostituzione
scrivi un commento 699

Nella serata di ieri i Poliziotti di Quartiere della Questura di Bari hanno denunciato in stato di libertà per favoreggiamento della prostituzione un albergatore quarantatreenne, titolare di un Bed&Breakfast in città, nella centralissima piazza Luigi di Savoia.

Dalle indagini svolte dai Poliziotti di Quartiere, acquisendo notizie dai residenti della zona, è emerso che il denunciato era divenuto un punto di riferimento nell’ambito della prostituzione di alto livello, fornendo a cittadine di varie nazionalità il necessario supporto logistico per compiere le prestazioni sessuali, senza procedere nè alla loro identificazione, nè alla compilazione ed all’invio in Questura della prevista schedina alloggiati, senza denunciare quindi gli introiti percepiti.

Nel corso dell’attività di appostamento svolta ieri, i poliziotti hanno notato una intensa frequentazione del Bed&Breakfast da parte di numerosi clienti di tutte le età i quali, poi, hanno ammesso agli agenti che si erano recati nella struttura per consumare dei rapporti sessuali.

In particolare, è emerso che le prostitute venivano contattate attraverso siti internet che pubblicavano la loro foto ed il numero di telefono cellulare, tramite il quale fornivano l’indirizzo di piazza Luigi di Savoia e stabilendo anche un esoso compenso per la prestazione.

Dopo aver cristallizzato tutti gli elementi utili a configurare l’illecita attività, i Poliziotti di Quartiere hanno fatto ingresso nell’esercizio ricettivo, sorprendendo tre prostitute, una filippina, una rumena ed una russa, di ventiquattro, venticinque e cinquant’anni, in compagnia di altrettanti clienti, mentre consumavano rapporti sessuali in tre camere dell’esercizio. Sul posto, in ausilio ai poliziotti, sono giunti anche gli Agenti della Polizia Municipale del Comune di Bari Settore Annona, che hanno proceduto ad effettuare gli accertamenti del caso circa il possesso  della prescritta documentazione da parte del titolare.

All’esito del controllo il denunciato è stato anche contravvenzionato per aver ampliato il numero delle stanze rispetto a quello per il quale aveva chiesto le autorizzazioni.

Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare l’esistenza di altre strutture ricettive, riconducibili al denunciato o ad altri soggetti, che ospitano prostitute, agevolandone quindi l’attività e traendo da essa profitti illeciti.

martedì 9 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti