Cronaca

Masiello patteggia un anno e 10 mesi

Giovanni Settanni
Dura condanna del gip di Bari: associazione a delinquere e frode sportiva per quattro partite. Pena sospesa
scrivi un commento 11

L'ex calciatore del Bari Andrea Masiello ha patteggiato la pena ad un anno e 10 mesi di reclusione per associazione a delinquere e frode sportiva al termine di una delle inchieste baresi sul calcioscommesse. I suoi due amici-scommettitori, Gianni Carella e Fabio Giacobbe, hanno invece patteggiato un anno e 5 mesi ciascuno. La condanna è stata emessa dal gip del Tribunale di Bari Michele Parisi che ha concesso a tutti e tre gli imputati il beneficio della pena sospesa. Le partite contestate in relazione alla frode sportiva sono quattro: Palermo-Bari, Bari-Sampdoria, Bari-Lecce (dove Masiello segnò un clamoroso autogol) e Bologna-Bari.

"Andrea Masiello ha solo voglia di vivere con serenità e nel silenzio più totale, soprattutto non vuole continuare a far parlare di sè". Lo ha detto il legale dell'ex calciatore del Bari, Andrea Masiello, dopo che il suo assistito ha patteggiato la pena ad un anno e 10 mesi di reclusione al termine di una delle inchieste baresi sul calcioscommesse. "Dal punto di vista penale – ha detto il legale – si è conclusa la fase più importante, rimane ora una piccola tranche con due partite: Treviso-Bari e Salernitana-Bari".

mercoledì 3 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti