Basket

L’HBARI2003 riprende le sue attività sportive nonostante la crisi

La Redazione
Si attendono aiuti da parte dell'amministrazione
scrivi un commento 69

Anche quest'anno nonostante la recessione e la crisi che attanaglia il paese e in special modo il sud Italia, l'HBARI2003 riprende le sue attività sociali per il territorio di Bari e Provincia e di sport terapia. Ogni giorno parlare di crisi sembra scontato, tutti hanno di che lamentarsi ma il lavoro dell'HBARI2003 in cooperazione con l'Associazione Volare più in Alto è il cercare di far star bene le persone con disabilità fisica e intellettiva.

Il portare avanti queste attività senza aiuto dei privati, ad esclusione della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia e in particolare dal Prof. Antonio Castorani che hanno fornito due carrozzine sportive e la partecipazione economica all'acquisto di un mezzo di trasporto, e con le istituzioni locali che latitano da anni, è sempre più difficoltoso se non impossibile. Comunque si va avanti. 

D'altronde, come si potrebbe negare a dei ragazzi e ragazze disabili che hanno nello sport uno dei pochi punti di riferimento per poter socializzare e rendersi più indipendenti?

Si continua, quindi, sperando che i soldi che le loro attività fanno risparmiare alla sanità regionale in minima parte siano reinvestite per portare avanti questo lavoro, soprattutto ora che ogni giorno si scopre dalla cronaca che i soldi mancano solo per i più deboli e non per i partiti e i politici che ne fanno un uso a dir poco scellerato e parliamo di milioni di Euro bruciati in cene e viaggi e chi sa in quale altro modo. Quest'anno si riparte con la squadra di Basket in Carrozzina al gran completo che prevede di disputare il Campionato Nazionale di serie B e l'attività di avviamento allo sport per i ragazzi con disabilità intellettiva (Down, autistici e cerebrolesi), ancora unica in Puglia, coordinate da Angelo Cassano, Paolo Petrosino e Andrea Altieri, accompagnati dal tutto il gruppo dei volontari: dai sanitari Dott. Claudio Azzolini e dalla Dott.ssa Miotto Manuela</strong>; dagli accompagnatori: Pasquale Fasano, Domenico Loseto, Vito Loseto, Caterina Martinelli e Mariagrazia Stelladoro, quest'anno saranno una sessantina i ragazzi che usufruiranno delle attività  incrementate con il Tennis Tavolo e l'avviamento al Basket in Carrozzina per nuovi atleti.

 

La dirigenza, con il Presidente Gianni Romito e i consiglieri Fabrizio Romito, Ivo Castaldo e Francesco Cramarossa augurano buon lavoro a Tecnici e Volontari e atleti, fiduciosi che le istituzioni riescano finalmente a comprendere l'importanza dell'impegno profuso dall'HBARI2003 per migliorare la vita delle persone con disabilità del territorio Barese.

Fanno appello al Sindaco di Bari che insieme alle tante iniziative del Comune di Bari possa ancora una volta sostenere le attività dell’hbari2003; al Presidente della Provincia di Bari che non ha mai sostenuto le loro iniziative sportive sociali.

Fanno appello al Presidente Vendola poiché, nonostante i pochi spiccioli che ci destina, riescono, grazie alle loro attività sportive rivolte alle persone disabili, a garantire un notevole risparmio alla sanità pugliese  per i ricoveri che evitano, in quanto garantiscono una terapia fisica e mentale ben al disopra dello standard offerto dai costosissimi centri convenzionati.

L'augurio è che qualcuno li ascolti e che le sensibilità degli amministratori si risveglino.

Loro, comunque, stringendo i denti e autotassandosi, vanno avanti. Sono tante le famiglie in stato di necessità che lo richiedono!

lunedì 1 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti