Attualità

Soggiorno terapeutico – riabilitativo per i diversamente abili, raggiunta l’intesa

Gaetano Macina
Soddisfazione della Presidente dell'Associazione "NICHOLAS", Francesca Del Vecchio
1 commento 44

Dopo tante incomprensioni ed equivoci interpretativi, finalmente è arrivata l’intesa con i rappresentanti del Comune di Bari e della Asl sulla questione del soggiorno climatico terapeutico estivo a favore dei ragazzi diversamente abili.

A darne notizia, con un comunicato stampa è Francesca Delvecchio, presidente dell’Associazione “NICHOLAS” a tutela delle diverse abilità di Santo Spirito. Come i lettori ricorderanno, nel mese di Luglio 2012, per una interpretazione restrittiva della normativa in materia di soggiorni climatici, fu negato il soggiorno climatico-terapeutico ai diversamente abili. In sostanza i  funzionari comunali a causa delle  ristrettezze finanziarie e  tagli alla spesa pubblica ritennero che si potevano finanziare solo eventi ritenuti URGENTI e INDISPENSABILI; la colonia estiva per soggetti diversamente abili, non era  a loro giudizio un evento né urgente né indispensabile. 

Questa tesi fu subito contestata dalla Delvecchio che precisava che il soggiorno estivo non era affatto una vacanza al mare, ma una prosecuzione terapeutica riabilitativa di cui necessitano i ragazzi meno fortunati e per questo erano da considerarsi “urgenti ed indispensabili”.

“Se il comune voleva risparmiare-denunciava Delvecchio-doveva agire in altre direzioni soprattutto in quelle iniziative e manifestazioni ludiche e/o pseudo-culturali e citava  alcuni esempi come i lauti finanziamenti concessi dal Comune di Bari al “Battiti live”, al “Summer music village”, all’evento “Scritture in Città” e molti, molti altri ancora”.

Alla fine però tutto si è chiarito e,  dai vari incontri e dalle discussioni costruttive riguardo il problema, sono finalmente arrivati riscontri positivi con reciproca soddisfazione degli amministratori e funzionari dei vari soggetti istituzionali interessati e della rappresentante dell’Associazione “Nicholas” oltre ai genitori  dei ragazzi.

Per questo Francesca Delvecchio, quale Presidente dell’Associazione “NICHOLAS” a tutela delle diverse abilità, nonché quale rappresentante dei soggetti diversamente abili e dei loro congiunti, ha voluto esprimere sentimenti di gratitudine nei confronti del Sindaco del Comune di Bari, dell’Assessore alle politiche sociali e dei Dirigenti Amministrativi del comune di Bari nonché dell’Assessore regionale alla Salute e dei Dirigenti Generali e Sanitari della Asl-Bari, per la raggiunta intesa che ha consentito l’organizzazione e l’effettiva partenza dei disabili per il soggiorno climatico – terapeutico estivo.

Le fasi di concertazione e organizzazione del soggiorno- comunica la Del Vecchio- hanno richiesto maggiore tempo del previsto, tanto da far slittare la partenza per il soggiorno,  abitualmente prevista per i primi di agosto, a Settembre inoltrato.  I ragazzi diversamente abili e i loro congiunti hanno preso atto, dopo l’intesa raggiunta, della grande professionalità e disponibilità dei Dirigenti della Amministrazione comunale e sanitaria di Bari. La Presidente però non si ferma qui ed auspica la convocazione  di un tavolo di concertazione al fine di una definitiva organizzazione del soggiorno climatico-terapeutico in vista dei prossimi periodi estivi.

Info e-mail: ass.nicholas@libero.it. Cellulare 3406584519.

domenica 16 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
GRAZIA POLICARPO
GRAZIA POLICARPO
9 anni fa

Ringrazio personalmente la Presidente Francesca Delvecchio a nome dei ragazzi diversamente abili!!Presidente non dobbiamo fermarci,abbiamo tante tanti progetti da portare avanti i progetti per il bene dei nostri ragazzi!!