Calcio

Bari, a Varese esame di maturità

Mauro Solazzo
Ma è attesa per lunedì mattina la penalizzazione (l'ultima?) per il mancato pagamento Irpef
scrivi un commento 7

Dopo le tre vittorie consecutive in altrettante gare, che hanno azzerato la penalizzazione legata al calcioscommesse e proiettato la squadra ai margini della zona playoff, il Bari se la vedrà con un’altra squadra come lei dal percorso netto (le altre due sono Sassuolo e Livorno), vale a dire il Varese di Fabrizio Castori e della coppia-rivelazione Giuseppe De Luca-Neto Pereira.

I pugliesi   saranno dunque protagonisti lunedì prossimo di un vero e proprio match di cartello, che di fatto decreterà la fine della serie di vittorie dii almeno una delle due formazioni. Una partita che i ragazzi di Torrente, nonostante la forza degli avversari, vorrebbero vincere per dare ancor più slancio alla classifica e alla ventata di entusiasmo portata in città con le recenti iniziative-simpatia (allenamenti per le vie del centro, incontri con i tifosi, etc.). E l’impresa, per quanto ardua, non appare impossibile: a tal proposito basti dare un’occhiatina alla gara dello scorso gennaio, quando Caputo e Stoian con i loro gol regalarono in quel di Varese un trionfo inatteso.

Insomma i galletti sono pronti a dare battaglia (come hanno fatto fino ad ora), nel tentativo di regalare ai tifosi una nuova bella soddisfazione e di agganciare le primissime posizioni di classifica. Sarà interessante vedere come, dopo avversarie più modeste quali Cittadella, Ascoli e Ternana, i giovani di Torrente affronteranno il primo vero durissimo ostacolo in quello che è una specie di esame di maturità.

PENALIZZAZIONE – I punti in palio allo Stadio Franco Ossola, per il Bari, avranno anche un valore maggiorato, se si pensa che per la stessa giornata di lunedì è attesa l’applicazione di una nuova penalizzazione ai danni del club biancorosso, legata al mancato pagamento dell’Irpef della scorsa primavera. Due o tre i punti che intaccheranno nuovamente la classifica di Caputo e soci, che però erano a conoscenza di questa situazione ancora da definire.

La buona notizia, in tutta questa vicenda, comunque c’è. La prossima penalizzazione dovrebbe essere l’ultima di una serie infinita (tutta la scorsa stagione è stata caratterizzata da sanzioni di questo tipo), perché la drastica riduzione del monte ingaggi pare che finalmente abbia reso possibile il pagamento degli emolumenti ai calciatori. Sempre nella medesima giornata, il Bari infatti provvederà al versamento di circa due milioni di euro, cifra che garantirà il pagamento degli stipendi relativi ai mesi di maggio e giugno scorsi.

sabato 15 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti