Attualità

Il barbiere della GdF è tra i primi evasori

Mariangela Lacriola
Operava da anni senza la partita IVA
1 commento 213

Dopo 25 anni di onorata carriera nella cura dei capelli di generazioni di finanzieri, è stato scoperto che il barbiere del corpo delle fiamme gialle ha esercitato la propria attività senza essere titolare di partita IVA. Scattati gli accertamenti, è risultato evasore totale.

La Finanza non fa sconti a nessuno, nonstante la delusione nel scoprire che, per un quarto di secolo, l'uomo che curava barba e capelli fosse uno dei primi a cui dare la caccia. Chi poteva mai pensare che un artigiano entrato in caserma nel 1987, allestendo un piccolo salone, potesse oggi a 56 anni cessare la propria attività di barbiere? (Anche se non di "Siviglia"?).

Una cosa è certa, non è stato sostituito da nessuno e chi entrerà al suo posto non avrà da subito forbice e schiuma da barba tra le mani, ma dovrà dapprima aprire la partita IVA!!

giovedì 13 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Marlboro Light
Marlboro Light
9 anni fa

Ce ne sono tantissimo che lavorano senza partita IVA.. Sono di piu le persone che lavorano senza partita IVA che gente con la partita IVA…Barbieri,carrozzieri,meccanici, montatori di cucine, aria condizionata antennisti e chi piu ne ha piu ne metta…QUESTO È IL SUD