Attualità

Autentica Pizza Barese, alla ricerca del marchio Dop

Valentina Loporchio
Il presidente Ccia Ambrosi: "Nessuna competizione con i napoletani ma valorizzazione dei nostri prodotti"
1 commento 196

Il piatto italiano più conosciuto al mondo è sicuramente la pizza. Tutti all’estero associano questa prelibata pietanza alla città di Napoli, ma attraverso un importante progetto anche la pizza made in Bari avrà la stessa onorificenza. Si tratta dell’iniziativa ‘Autentica Pizza Barese’, presentata alla Fiera del Levante e nata dall’idea dell’associazione L.U.C.A. (Libera Unione dei Commercianti Apulia), in collaborazione con la Camera di Commercio di Bari e Samer, laboratorio chimico-merceologico della Camera di Commercio. L’obiettivo è l’ottenimento del marchio collettivo ‘pizza barese km0’, attraverso un preciso disciplinare, da parte della Ue. Requisiti fondamentali per la pizza barese: diametro di 35cm, spessore di 0,2 cm, farina pugliese 00, sale di Margherita di Savoia, pelato pugliese, mozzarella fiordilatte barese e olio extravergine d’oliva pugliese.

La variante ‘marzolina’ presenta inoltre pomodori Regina di Polignano, ricotta marzotica di Conversano e rucola selvatica, aggiunta all’uscita dal forno. Altre caratteristiche della pizza barese devono essere croccantezza e basso carico glicemico (panetti da 120gr). Come precisato dal presidente Samer Giuseppe Margiotta, “non si tratta di mettersi in competizione con i napoletani, ma di riunire quei pizzaioli che potranno fregiarsi di questo titolo per sostenere l’economia locale, valorizzare prodotti tipici e fare rete”. L’idea di creare un marchio che dia ulteriore prestigio alla pizza barese e dare una spinta ai prodotti tradizionali è condivisa anche da Sandro Ambrosi, presidente della Camera di Commercio di Bari: “In questi giorni di Fiera si parla spesso di innovazione; essa non è solo dettata dalla novità ma anche dal dare nuovo impulso a ciò che già abbiamo di buono e che viene purtroppo copiato all’estero, pensiamo al famigerato ‘italiansounding’ di prodotti agroalimentari contraffatti.

Ai dirigenti della Fiera abbiamo chiesto di essere promotori dei prodotti territoriali: a giudicare dal numero dei visitatori si è creato un corto circuito virtuoso che ha prodotto buoni risultati”. Sostegno all’iniziativa anche da parte dell’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore alle Attività Produttive Franco Albore. A corollario del progetto un sito web di prossima apertura (www.autenticapizzabarese.it) ed una applicazione per smartphones ‘Autentica Pizza Barese’, che sarà in collaborazione con la app ‘MrFogg Puglia’, pratica guida turistica che permette di scoprire storie, monumenti, eventi ed informazioni utili di ogni città.

L’applicazione ‘Autentica Pizza Barese’ consentirà di conoscere le peculiarità della pizza barese con foto e video, conoscere le pizzerie convenzionate, contattarle, trovarle tramite geolocalizzazione e prenotare un tavolo. Gli utenti potranno pubblicare foto, commenti e votazioni mentre i gestori, attraverso una sezione privata potranno scambiarsi informazioni per iniziative e incontri a loro riservati.

mercoledì 12 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Bruno Brunetti
Bruno Brunetti
9 anni fa

Vorrei ottenere il timbro DOP per la pizza e focaccia barese per vendita in nord America con chi dovrei parlare ? Per favore se potete rispondere al piu presto. Grazie Mille Bruno Brunetti