Attualità

Spiaggia di Torre Quetta a misura di tutti

La Redazione
Presentate le due piattaforme adibite a solarium per cittadini disabili
3 commenti 33

L’assessore ai Lavori pubblici Marco Lacarra ha presentato questa mattina, a Torre Quetta, le piattaforme riservate ai cittadini disabili. Si tratta di due solarium in pietra, estesi per circa 15 metri quadrati e collegati tra loro, da cui è possibile accedere più facilmente al mare grazie a una pedana in legno che termina in acqua.
Alla presentazione è intervenuto il presidente dell’associazione HBari2003 e consigliere nazionale della Federazione delle associazioni italiane para-tetraplegici Gianni Romito, accompagnato dai rappresentanti di altre associazioni.

“Mi sembra doveroso ringraziare l’Amministrazione comunale – ha dichiarato – perché sta lavorando molto sull’accessibilità alle spiagge per i disabili. Oltre a queste piattaforme, dove potremo sostare in tranquillità con i nostri amici e familiari, sono accessibili anche i bagni, le docce e una serie di servizi. Ci auguriamo che anche gli altri Comuni prendano esempio dalla Città di Bari”.

Soddisfatto anche l’assessore Marco Lacarra: “Questo è soltanto l’avvio di un percorso già intrapreso perché stiamo lavorando da un po’ per rendere fruibili i lidi cittadini per le persone disabili. Alcuni servizi sono stati attivati anche nella spiaggia di Pane e Pomodoro dove l’anno prossimo realizzeremo delle rampe mobili. Ma gli interventi, già da questa stagione, hanno interessato tutte le spiagge della città. L’unico rammarico è che a Palese, ad esempio, non abbiamo potuto effettuare alcun tipo di intervento prima dell’avvento del caldo in quanto siamo ancora in attesa dell’autorizzazione all’acquisizione al patrimonio comunale di quelle aree di proprietà demaniale, che speriamo arrivi al più presto”.

martedì 14 Agosto 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
3 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Francesco Maiorano
Francesco Maiorano
9 anni fa

Palese ? Lacarra lascia perdere,non venire a prendere in giro i palesini dopo aver riqualificato (SIC !!) alcuni punti del lungomare con un pò di ghiaietta e polvere di pietra.I disabili di Palese e Santo Spirito stanno ancora attendendo la spiaggia per disabili promessa dal Presidente Di Liso a S.Spirito, basta con le prese in giro ! SMETTETELA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

gioacchino visaggi
gioacchino visaggi
9 anni fa

ma vi rendete conto di quanto detto? il solarium estivo: tavanata galattica. dopo solo dieci minuti di esposizione al sole una persona in carrozzina e no è da ricovero per insolazione. un gazebo che crei ombra, bene, un prefabbricato da usare come spogliatoio o come punto momentaneo di ristoro, bene, ma dei mattoni messi nel deserto per il ” solarium ” sono una vera presa per i fondelli. ed hanno pure la faccia tosta sia i disabili che l’assessore, a presentarla come chissà quale novità!stiamo veramente indietro e di parecchio perchè una spiaggia attrezzata per disabili, anche minima, e tutt’altra cosa che quattro mattoni messi come ” solarium ” saluti, gioacchino, associazione paraplegici.

gianni romito
gianni romito
9 anni fa

Spesso il disabile è ipocrita: si lamenta x le cose che non si fanno e poi quando si cercano di fare cose per l’inserimento della persona disabile nel contesto sociale… ci si lamenta lo stesso.