Calcio

Il Bari a Lanciano passa di rigore: ora sotto con la Tim Cup

Mauro Solazzo
Biancorossi propositivi ma, come al solito, sterili. Domenica arriva il Perugia
1 commento 18

Si è consumato, a Lanciano, l’atto conclusivo della preparazione estiva del Bari. I galletti hanno affrontato la locale formazione della Virtus (fresca di promozione in Serie bwin) nella gara valida per il “Trofeo Guglielmo Maio”, vinto ai calci di rigore (4 a 2 il punteggio finale, con Lamanna sugli scudi) dopo che i novanta minuti regolamentari si erano chiusi a reti bianche.

L’allenatore Vincenzo Torrente non ha riservato sorprese ai tifosi, schierando l’oramai consueto 3-4-3 e lasciando in tribuna il gioiello Antimo Iunco, aggregatosi ai nuovi compagni solo da un paio di giorni. La gara ha mostrato un Bari volenteroso e propositivo che però non è stato capace di pervenire alla rete nei tempi di gioco regolamentari, e una Virtus raccolta in posizione guardinga ma temibile nelle ripartenze. Di buono c’è che ancora una volta i galletti sono riusciti a chiudere imbattuti in difesa, ma Iunco a parte la sensazione diffusa è che a questa squadra manchi ancora qualcosa davanti, dove anche oggi Ciccio Caputo non ha capitalizzato al meglio le occasioni del primo tempo.

Intanto tra sette giorni sarà già gara ufficiale: i biancorossi affronteranno, al San Nicola, il Perugia nel secondo turno preliminare di Tim Cup (nel primo turno gli umbri hanno avuto ragione del Barletta in trasferta, grazie ad un rotondo tre a zero). A Torrente restano solo sette giorni, dunque, per far ritrovare ai propri ragazzi velocità di esecuzione e lucidità sotto porta.

lunedì 6 Agosto 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Domi Byy
Domi Byy
9 anni fa

Una città come questa…che non ha uno stadio agibile….Domenica si và a PERUGIA ! Vergogna Emiliano – Vergogna MATARRESE